Tuesday , 12 December 2017
enfrit
La Banca Mondiale è il partner finanziario numero uno del Madagascar. La revisione del Portfolio a un'opportunità per implementare nuove regole e per esigere una alleanza più efficiente.

L’inefficienza della burocrazia

I dirigenti degli Istituti Finanziari, in particolare quelli della Banca Mondiale e del Fondo Monetario Internazionale hanno aspramente denunciato l?inefficienza burocratica del Madagascar. Hafez Ghanem, il Direttore Operativo locale della Banca Mondiale ha affermato con rabbia: ?Non ho capito perché l?Ufficio incaricato di gestire i fondi impegnati dovrebbe impiegare circa 4 mesi per visionare un documento per il quale, a mio parere, occorre circa un quarto d?ora?. Questo è il modo in cui il 9 ottobre 2002 durante la sessione di apertura della Revisione del Portfolio dei progetti finanziati dalla Banca Mondiale, un rappresentante dei nostri partner principali ha riassunto la situazione attuale a proposito della corrente produttività.

In ogni caso progetti e programmi non sono i soli a soffrire dell?impatto negativo dell?inefficienza della burocrazia. Quando viene il momento di richiedere il pagamento per i servizi realizzati o per l?avvio di un progetto, i comuni cittadini e tutti coloro che hanno a che fare con l?Ufficio Budget e Finanza e altri dipartimenti sono i primi a sopportare silenziosamente l?inefficienza della burocrazia. L?agente di Pubblica Utilità, che desidera rimanere anonimo, aspetta parecchi mesi, anche anni, prima di ricevere l?anticipo che ha tutto il diritto di ottenere. Chiunque abbia il diritto di essere rimborsato deve aspettare pazientemente per mesi.

Anche il governo ha dovuto aspettare almeno 3 mesi dal momento in cui la Legge Finanziaria è diventata effettiva, prima di ricevere il budget assegnato. Nel frattempo che cosa fanno? Il lavoro rallenta, a spese dei contribuenti, e chi deve avere a che fare con i dipendenti pubblici deve portarsi le bustarelle.

Sotto molti aspetti le accuse rivolte ad un gruppo di finanzieri ladri che si appropriano delle finanze pubbliche non sono così fuori luogo. Nel frattempo ci sono dei voucher speciali pagati dal pubblico tesoro. Ci si domanda se
Andriamparany Radavidson ministro in carica di Finanzia, Budget ed Economia può come desidera apportare cambiamenti significativi nella metodologia di lavoro. In risposta all?ultima affermazione del Presidente della Banca Mondiale che richiede meno parole e più fatti, il ministro ha dichiarato che il governo è più che mai intenzionato ad implementare le modifiche necessarie a far si che l?impatto delle decisioni sia rapidamente osservato. Il cambiamento, come ha evidenziato Hafez Ghanem, deve essere sia quello di raddoppiare immediatamente il tasso di utilizzo delle linee di credito che ammontano a 500 milioni di dollari sia di aumentare il tasso a cui i progetti vengono eseguiti così che possa essere raggiunto il nostro obiettivo di ripresa e sviluppo rapidi.